NHK ni Youkoso!
TV - 2006 Estate
Titolo: NHK ni Youkoso!
Titolo Eng: Welcome to the N.H.K.
Categoria: TV
Anno e Stagione: 2006 Estate
Inizio Trasmissione: 10-Jul-2006
Episodi: 24 (24 min)
Tratto da: Novel
Genere: Commedia, Drammatico, Psicologico, Sentimentale
Studio: Gonzo
Valutazione: 8.59 (da 112 utenti)
AGGIUNGI AI PREFERITI

TRAMA

Modifica Trama
Tratto dal romanzo di Tatsuhiko Takimoto, con illustrazioni di Yoshitoshi ABe; 'Welcome to the N.H.K' ha avuto tal successo da avere una conseguente trasposizione anime e manga. La storia ruota attorno a Satou Tatsuhiro, di 22 anni, un ragazzo che vive autorecluso nel suo appartamento a Tokyo. Egli rappresenta il classico hikikomori giapponese, il quale non ha vita sociale da circa 4 anni, ha lasciato l'università e vive dei soldi che gli mandano i suoi genitori. Il solo metter piede fuori casa provoca numerose paranoie e turbe psicologiche nel nostro protagonista. A sconvolgere la sua monotona esistenza di NEET, sarà una misteriosa ragazza, Misaki, che con candore si insinuerà nella vita di Satou riconoscendo immediatamente in lui la sua essenza di hikikomori.

PUOI VEDERE LA SERIE DA

PERSONAGGI

Misaki Nakahara
Nanako Midorikawa
Tatsuhiro Satou
Kaoru Yamazaki
Hitomi Kashiwa
Shizue Satou

STAFF

Yamamoto Yuusuke - Regista , Regista , Regista
Shioya Yoku - Direttore del Suono
Fujimoto Jirou - Episode Director
Kaburagi Hiro - Episode Director , Episode Director
Katou Tsurugi - Episode Director , Episode Director
Kumazawa Yuuji - Episode Director , Episode Director
Yoshida Tooru - Episode Director
Bickham Clint - Script
Nishizono Satoru - Script , Script

OPENING (Sigle d'apertura della serie)

ENDING (Sigle di chiusura della serie)

ARTICOLI CONSIGLIATI

ANIME MUSIC VIDEO

SOUNDTRACKS

TV Animation NHK ni Yokoso O.S.T. - Dark Side ni Yokoso
Prezzo: 1 Yen
Data d'uscita: 23 Aug 2006
Num. Dischi: 1
Distribuito da: Victor Entertainment
明日はたぶんオーバーチュア
いかすぜ!ポジティブ・シンキング
世界は僕を殴りにくる
君に崩えホえ
きょうは夕陽野郎
夏の日にようこそ!
ジャンボカメラにどんと来い!
明日はたぶん大丈夫

SERIE RACCOMANDATE

The Tatami Galaxy
TV - 11 Episodi - Primavera 2010
Un ragazzo si appresta a percorrere la rosea vita universitaria, sicuro di poter coltivare le proprie passioni, trovare amici e...
Genshiken
TV - 12 Episodi - Autunno 2004
ChäoS;HEAd
TV - 12 Episodi - Autunno 2008
Takumi Nishijou è uno studente delle superiori con la passione per gli anime e nessun interesse per le persone in...
Watashi ga Motenai no wa Dou Kangaetemo Omaera ga Warui!
TV - 12 Episodi - Estate 2013
La storia riguarda la vita di Tomoko Kuroki, una ragazza che pensava di diventare popolare e trovasi un ragazzo una...
Steins;Gate
TV - 24 Episodi - Primavera 2011
Ambientato nel quartiere di Akihabara, durante l’estate del 2010, a circa un anno di distanza dagli eventi presentati in Chaos;Head,...
ReLIFE
TV - 13 Episodi - Estate 2016
Arata Kaizaki, nonostante finge dinanzi agli amici di lavorare ancora come impiegato, è un uomo pieno di valori morali. Per...
Sayonara Zetsubou Sensei
TV - 12 Episodi - Estate 2007
Nozomu Itoshiki è un professore delle superiori particolarmente pessimista, angosciato dall'assenza di valori positivi dell'era moderna e che spesso e...
Neon Genesis Evangelion
TV - 26 Episodi - Autunno 1995
Neon Genesis Evangelion è un anime apocalittico ambientato in una futuristica Tokyo 15 anni dopo un terribile cataclisma che...
Post della community
Maeda Is Life 9 mesi fa
Nessuna funzione permessa
A volte è interessante dare un'occhiata a quei personaggi che si trovano un po' fuori dai riflettori, ma che comunque riescono (almeno per me) a lasciarti qualcosa.
***Può contenere degli spoiler sul personaggio***


Megumi Kobayashi: Quando il mondo ti volta le spalle, devi tirare fuori gli artigli.

Ex capoclasse di Tatsuhiro Sato al liceo, Megumi è la tipica studentessa modello: diligente, studiosa e con la testa sulle spalle, è la classica ragazza che immagineremmo abbia un futuro brillante e radioso davanti a sé. Eppure finita la scuola e iniziata l'Università, la sua " normalità " crolla. Infatti finisce per trovarsi a carico un fratello problematico, un hikikomori chiuso in una gabbia virtuale, ridotto a uno stadio che lo rende completamente non autosufficiente. Ma Megumi non si dà per vinta e inizia a lavorare part-time. Ma il mondo le va contro e vanifica tutti i suoi sforzi: le attività in cui lavora chiudono e non becca mai un soldo. In questa escalation di fallimenti lavorativi, si piega e mette da parte l'orgoglio, dedicandosi a lavori che lei stessa trova degradanti ed umilianti. Ma nulla, il mondo le ha davvero voltato le spalle. E così, di fronte a un'opportunità che ai suoi occhi sembra di poterla tirare fuori dalle sabbie mobili, ecco che invece si trova invischiata in una situazione ancora più disperata. Infatti, finisce invischiata in una struttura di vendite piramidale e, indebitata fino al collo, finisce per trasformarsi essa stessa in una di quelle volpi rovina persone, andando a caccia di nuove vittime, persone come lei, da mettere in trappola.

"Gli esseri umani hanno sempre bisogno di poter guardare qualcuno dall'alto in basso. Lo sai anche tu, vero? O togli o ti viene tolto, o disprezzi o sei disprezzato: è un gioco delle parti in cui la somma fa sempre zero."


Megumi è diversa dalle altre persone fragili e misere che popolano il mondo di Welcome to the NHK. Lei è una figlia abbandonata ed ingannata da una società indifferente che le ha tarpato le ali e l'ha gettata nel fango. Da giovane ideale del modello di società nipponica, si trasforma in una tigre spietata che ha applicato il semplice principio del "The Violence you taught me, I will execute", per sopravvivere in un mondo che le ha tolto tutto, e di questo non riesce a pentirsi. Dopo aver tradito la fiducia di tante persone e ormai alle strette, finisce per abbandonare l'amato fratello e darsi alla fuga per un po'. Solo alla fine, tornata a casa, si riesce a vederla più serena, pronta a ricominciare da capo e a rimettersi in gioco come ha sempre fatto.

La sua storia è stata quella che più mi ha inquietato all'interno dell'anime perché è quella in cui ci si può immedesimare di più, è la storia di una persona normale, che ha seguito in maniera egregia " le regole " della vita, ma che comunque, da un giorno all'altro, si è trovata ai margini, esiliata senza motivo dalla società di cui era modello.
Kiuso Onorevole il 27/05/2021
Nessuna funzione permessa
Ho appena rivisto Welcome to the N.H.K.
Me lo ricordavo meno sciocco le prime puntate e meno serio le ultime.
Sono rimasto molto contento, per caso qualcuno ha qualche suggerimento per serie simili già doppiate in italiano?

Grazie
Dave Usui Lildaypay il 20/04/2021
Nessuna funzione permessa
"NHK" è arrivato su Prime Video! Finalmente potrò vedere anche io questo masterpiece! ????
Ammetto che anche "Speed Grapher" (la seconda serie approdata su Prime) mi garba, anche se non ne ho mai sentito parlare...dalla sezione animazione presente nella scheda di SA non sembra affatto male ????
Daniele Fabiano il 16/03/2020
Nessuna funzione permessa
Ragazzi sapete se su spotify trovo la soundtrack di questo anime ??
Sas il 10/06/2016
Nessuna funzione permessa
#recensioni_animeit
Nome: Welcome to the N.H.K.
Anno: 2006
Genere: Drammatico, Psicologico, Commedia

Tratto da una light novel 2002, "Welcome to the N.H.K.", anime dai 24 canonici episodi, è incentrato su una figura sociale quasi emblematica del Giappone odierno ossia quella dell'hikikomori, del recluso in casa che ha paura del mondo esterno e delle relazioni sociali. I Giapponesi sono un popolo particolare: i problemi che hanno preferiscono nasconderli sotto il tappetto piuttosto che affrontarli direttamente. E' una questione di pudore e di onore non di altro. Così gli hikikomori possono vivere barricati nelle loro stanze o nelle loro case sostenuti economicamente dai loro genitori o parenti, troncando ogni rapporto con il mondo esterno. E' proprio un hikikomori sarà il protagonista di quest'anime. Tatsuhiro Satou è un hikikomori da quasi quattro anni ormai, quando un giorno bussa alla sua porta una giovane ragazza chiamata Misaki Nakahara. Lei sembra conoscerlo e si propone di aiutarlo ad uscire dalla sua condizione di recluso in casa. Dopo qualche esitazione Satou accetta e così ha inizio la storia della sua “redenzione” che lo porterà a molte disavventure e a incontrare delle sue vecchie conoscenze. Primo fra tutti il suo vicino di casa,
Kaoru Yamazaki, un otaku in piena regola che Satou aveva tentato di aiutare quando andava al liceo. Yamazaki coinvolgerà Satou nel suo progetto di creare un videogioco. Un'altra vecchia conoscenza di Satou è la sua senpai ai tempi del liceo, Hitomi Kashiwa. E' lei che gli ha trasmesso l'ossessione per i complotti e ne è ancora ossessionata. Infine abbiamo la ex-capoclasse di Satou al liceo, Megumi Kobayashi, che tenterà di coinvolgerlo in una truffa. Nonostante alcuni momenti comici memorabili tipo Misaki che farà un test di psicologia a Satou o la stessa quando tenterà di “strapparlo” dalla sua ossessione per i giochi di ruolo, “Welcome to the N.H.K.” è un anime profondamente malinconico e crudo in certi momenti. Le disavventure di Satou, superficialmente comiche, ma invero molto tristi e crudeli, lo porteranno a provare ogni tipo di attività che può compiere un asociale come lui, dal porno ai videogiochi online passando alle manie degli otaku e a un suicidio di gruppo! A rendere ancora più forte l'alienazione di Satou nei confronti della realtà, ci penseranno le sue fantasticherie, le sue ossessioni, le sue paure che prenderanno vita rendendo il tutto fin troppo surreale. Sebbene l'anime sia incentrato prevalentemente su Satou, un certo spazio viene lasciato agli altri personaggi, che in fin dei conti non sono poi così diversi da lui. Misaki è una ragazza ben più debole e fragile di quello che sembri e aggrapparsi al tentativo di salvare Satou è l'unico modo per crollare. Yamazaki è un frustrato che vuole avere successo per non dover soccombere al grigio destino che i suoi genitori hanno in serbo per lui: matrimonio combinato e lavoro nell'azienda di famiglia. Hitomi è così ossessionata dai complotti che scarica su di essi tutta la colpa della sua infelicità e il non riuscire a vivere una vita “normale”, oltretutto è una depressa. Kobayashi è una donna alla deriva sia in ambito lavorativo che in quello personale. Tutti loro sono dei “falliti” moderni che non riescono ad adattarsi alla realtà o non vogliono farlo. Per tutti loro come per Satou ci sarà un finale agrodolce in linea con il realismo della serie. Sul lato tecnico “Welcome to the N.H.K.” mostra alcune magagne. I disegni e le animazioni a volte saranno nella media, altre volte volte saranno in bassissima qualità, quasi abbozzati. Tutto ciò non fa onore ad un anime di questo calibro, ma, considerando che il pregio dell'anime sta nei dialoghi e nell'introspezione psicologica e non nell'azione, questo difetto passa in secondo piano. “Welcome to the N.H.K.” non è un anime per tutti: le tematiche realistiche trattate in maniera così cruda e la forte componente psicologica sono roba per palati raffinati. Chi ritiene che gli anime siano solo battle shounen e/o shoujo si astenga dal vederlo.
-Dublinayr
Vuoi aggiornare/editare la scheda o segnalare qualche problema?
Usa la nostra sezione dedicata o contattaci con un messaggio privato.