Quel giorno che per sbaglio scoprii l'ecchi

Issei commosso (High School DxD)

Se state leggendo, quasi certamente siete appassionati di anime, come me del resto. Forse vi siete appassionati guardando gli storici robottoni mecha in televisione, forse siete stati introdotti a una serie famosa da un amico per poi subirne il fascino, ma una cosa è certa: a prescindere da come li avete scoperti gli anime vi piacciono, vi intrattengono, vi emozionano, vi stimolano, e continuano a farlo.

Una delle cose che più apprezzo di questa community è la sua varietà: abbiamo età e gusti anche molto diversi, così come diversi sono i generi e gli stili che prediligiamo; tuttavia inevitabilmente, essendo appunto appassionati, finiamo per approcciare o conoscere almeno superficialmente molte opere, magari anche lontane dai nostri gusti, che ci permettono di farci un'idea almeno abbozzata di quella che potremmo chiamare una "cultura pop" degli anime. Cosa sto cercando di dire? Beh, in pratica che se dico ecchi, anche se fosse un genere che ignoriamo o un elemento al quale se presente diamo scarsa rilevanza, tutti (e dico tutti) sappiamo almeno a grandi linee di cosa si tratta.

Ora. Ho chiarito che l'ecchi è qualcosa che qualsiasi anime fan, anche il più casuale, prima o poi impara a conoscere: non si tratta solo di un genere, ma ormai lo troviamo come "fanservice" un po' ovunque, anche in serie che non sono descritte da questo tag (per esempio negli OVA o negli episodi speciali)... ma "quando" impariamo a conoscerlo? E in che modo lo "scopriamo" nell'esplorazione dell'universo anime? Beh... vi racconto la mia esperienza: non solo di come ho "per sbaglio" scoperto l'ecchi, ma anche di come, inconsapevolmente, al contempo divenni un anime fan.

Tutto è iniziato quando terminai il mio terzo anime...

...One Punch Man, tre anni fa. Al tempo non potevo ancora definirmi un appassionato, ma innegabilmente questa "scoperta" degli anime mi aveva straordinariamente colpito. Il primo, conosciuto per fama, fu Attack on Titan, a cui poi seguii Death Note che era in prima posizione su Vvvvid, mentre One Punch Man me lo aveva consigliato un amico poco tempo dopo... insomma, è il classico trittico mainstream a cui manca giusto uno shounen tipo Bleach o Naruto per completare lo "starter pack". Ricordo che non ero interessato a scoprire altre serie, tuttavia quel mio amico mi disse che ne aveva iniziata un'altra fighissima e così me la consigliò caldamente: My Hero Academia. Immagino vi stiate chiedendo cos'abbia a che fare l'ecchi con tutto ciò, vero? In realtà ancora niente, ma la mia storia inizia da ciò che accadde subito dopo: risposi al mio amico che se avessi voluto vedere un altro anime avrei senz'altro scelto quello... ma fiducioso di ricordare un titolo tanto semplice non me lo segnai e, naturalmente, finii per dimenticarlo.


Passarono mesi e inaspettatamente mi tornò nostalgia di quelle serie...

...così un giorno, desideroso di una nuova avventura nell'animazione nipponica, mi decisi a guardare l'anime che il mio amico tanto insistentemente mi aveva consigliato... se non fosse che ovviamente mi ero scordato il nome. Spremetti un po' le meningi e mi ricordai che nel titolo c'era "Hero" e qualcosa tipo "scuola", poi mi rivenne in mente che la trama era ambientata in un liceo e così, piuttosto convinto, digitai su Google "High School Hero"... ora capite qual è il problema. Google mi disse "forse stai cercando High School DxD Hero" e lì, amici miei, ero ormai bello che fregato.
Ignorando sinossi, tag e altre info che avrebbero potuto mettermi in allarme vado a leggere che High School DxD Hero era in realtà ben la quarta stagione della serie che si chiamava solo High School DxD. "Wow! Già la quarta stagione!" penso io ignaro di ciò che sto facendo... "Non c'è tempo da perdere, se questa serie è fantastica come il mio amico mi ha detto allora ho un sacco di episodi da vedere!" continuavo ingenuamente tra me e me. Così, senza indugio, mi ci tuffai.


Guardo il primo episodio e comincio ad avere qualche perplessità...

...insomma, se avete visto l'anime sapete di cosa sto parlando. Già la prima frase del protagonista, "vorrei palpare delle tette", avrebbe dovuto farmi capire che qualcosa non andava, ma a essere sincero furono le ripetute inquadrature alle mutandine sotto le gonne a farmi venire i primi sospetti. Continuai leggermente confuso per un po', tra scene in intimo e capezzoli sfuggenti dai reggiseni, finché al quinto minuto l'eroina si spogliò completamente e fu allora, e solo allora, che riconobbi l'eventualità che avessi, probabilmente, sbagliato anime.
Leggere la trama confermò facilmente i miei dubbi (certo, avrei potuto farlo prima)... a quel punto cosa pensate che feci? Ovviamente...

Ecchi High School DxD


Lo continuai

Perché? La risposta non è così scontata. Sebbene non avessi ancora realmente capito cosa stessi guardando, ne rimasi indiscutibilmente intrigato. Non posso dire di essere stato ammaliato dall'eroticità delle scene, che lì per lì mi avevano più confuso che altro, ma ne riconobbi l'intento attrativo e soprattutto compresi l'elemento che poi mi convinse a dare una chance a quel bizzarro anime: sfruttare la sessualità e i desideri adolescenziali per fini comici e in maniera assurda. Fu una cosa che mi fece uscire di testa, ormai banale per chi è navigato nel genere ma strepitosa per me che la vidi per la prima volta: il sogno del protagonista, la sua missione di vita era... avere un harem! Ma stiamo scherzando? Ciò che lo spronava, lo sosteneva, gli dava forza e lo spingeva a superare anche la prova più difficile era nient'altro che un folle desiderio erotico, letteralmente sprigionava un potere soprannaturale al pensiero delle tette della protagonista... Questa roba era ORO! Non potevo ignorarla come se nulla fosse: volevo assolutamente vedere fino a che punto si sarebbero spinti. Questa è la ragione per cui continuai l'anime... ma non quella per cui lo finii. Già. La verità è che andando avanti rimasi deluso da come l'appena scoperto "ecchi" prevalesse su quella "comicità dell'assurdo" che inizialmente mi intratteneva... finché non realizzai che tra vestiti che si frammentano come coriandoli e abilità sbloccate grazie al potere delle "oppai" alla fine... mi ero inconsapevolmente messo a fare il tifo per la relazione tra Issei e Rias. Ebbene sì, finii la prima stagione per via del comparto sentimentale dell'anime, ma accadde una cosa più rilevante: l'assurdità degli elementi della serie congiuntamente all'evoluzione del rapporto sentimentale tra i protagonisti mi avevano colpito al punto tale da aprirmi una prospettiva completamente nuova sugli anime, ciò in aggiunta all'ottima esperienza avuta con quelli gia visti in precedenza, tanto che da allora continuai a "scoprire" nuove serie più o meno relogarmente, di qualità variabile, di svariati generi, spinto da un misto di curiosità e desiderio di evasione, così che senza nemmeno accorgermene diventai, a tutti gli effetti, un anime fan.

Morale della favola: leggere sempre i tag e la trama prima di iniziare un anime. Sempre.

Rias Gremory sorride
High School DxD
TV - 2012 Inverno - 12 episodi
La storia segue le vicende di Issei Hyoudo, uno studente del secondo anno...
Kami Nami Io l'ho scoperto quando ancora non si chiamava ecchi, con i primi oav portati da yamato tipo lemnear, per quanto ai miei tempi già la sigla di ransie la strega sembrasse chissà che :-)
Ovviamente non mi dispiaceva, sia perché l'età era quella giusta, sia perché era forse meno strumentalizzato di oggi e più crudo.
Oggi, nonostante il gainax bounce sia nato con uno dei miei anime preferiti (gunbuster), direi che molto difficilmente gradisco l'ecchi.

3 mesi fa
LeFa Drömskog 1) ti capisco, è successo anche a me di sbagliare il nome e restare spiazzato per qualche episodio. Volevo iniziare una serie di zombie che mi avevano consigliato tempo addietro (the wolking dead) ma non ricordavo il nome e girovagando trovo breaking bad, la inizio convinto di trovarmi davanti a una bella serie di zombi...e per 2 episodi interi gli zombi non compaiono. Dalla mia stupidità dell'epoca ho chiuso tutto ettichettando la serie come merda😅
2) credo di aver scoperto prima gli hentai che gli ecchi, storia strana la mia😂

3 mesi fa
Usui Lildaypay questo post meriterebbe un articolo ❤️
3 mesi fa
Mache Kazzo Fai conto che io (tralasciando anime distribuiti in Italia) il primo anime che ho visto è stato "Ore ga Ojou-sama Gakkou ni "Shomin Sample" Toshite Gets♥Sareta Ken" (direi con una componente ecchi consistente) perchè un mio amico lo stava guardando e io lo guardavo con stranezza, poi ho detto "sembra strano, parlano strano, sembra una cagata, sembra una rottura leggere i sottotitoli, però non mi costa niente provare". Com'è andata poi? Ho finito per guardare una bella lista di anime e ora sono qui a scrivere su SA.
Sono proprio partito con il piede giusto. XD

3 mesi fa
Tore96 5555 Io ho conosciuto l'ecchi quando ho visto Hxeros poi droppato , ho gradito plunderer però. Non mi ispira molto il genere , il grande pregio è che se unito alla comicità diventa divertente ma poi ti annoia se la trama non è abbastanza originale o interessante. Se unito al nosense tipo asking in doegenza quello propio no.
3 mesi fa
Yellow IMR  @Kami Mi stai facendo fare una cultura. La sigla di Ransie è questa? https://www.youtube.com/watch?v=aj34EcuHr-Y La musica è carina! (ma non riesco a smettere di ridere... Ransie=Renzi, riascoltala ora ahahahah).
Non avevo idea che quello "sballonzolio" avesse un nome (gainax bounce), derivante appunto dal personaggio della serie... quante cose interessanti che ho scoperto 😄

@LeFa Che tu ci creda o no questa storia di confondere The Walking Dead con Breaking bad non mi è nuova, credo sia successo anche a un amico di amici 😂 Riguardo al fatto che hai scoperto prima gli hentai che gli ecchi (ora che ci penso non ho la più pallida idea di quando io abbia preso atto dell'esistenza degli hentai, forse tramite i meme), sappi che Gigguk (noto youtuber a tema anime) ha scoperto gli anime... grazie a un hentai (Bible Black). Già, a quanto dice il suo primo anime è stato un hentai.

@Usui Se pensi che sia valido ovviamente mi fa molto piacere! Dammi giusto il tempo domani di sistemarlo un po', stasera non carburo più (non è scritto proprio benissimo). In realtà ho finito per scrivere molto più di quanto non volessi... l'idea iniziale era semplicemente quella di raccontare una simpatica storiella (SoS)!

@Mache Ho letto la descrizione, sembra un buon inizio 😅 L'importante è l'arrivo 😉

@Tore Comprendo il discorso della noia. Del resto se non è l'ecchi in primo luogo a interessarti, a meno che non ci siano altri elementi interessanti è normale stufarsi. Gli unici anime ecchi che ho guardato capitava che fossero "anche" ecchi, ma li iniziavo attratto per lo più da altro (fatta eccezione per uno, ma è un'altro discorso).
3 mesi fa
Kami Nami @Yellow La sigla incriminata è la ending (in italiano l'audio non cambia ma le immagini sì): credo che il mio feticismo per i piedi sia nato lì.
https://youtu.be/nsGWu-g5RnM
3 mesi fa
Yellow IMR  Oh, ora capisco... vedo inoltre che non ero l’unico a notare l’assonanza con Renzi 🙈
Il Mondo Magico riadattato in Inferno credo sia una di quelle cose squisitamente italiane...

3 mesi fa
Yellow IMR  @Usui Ho dato un'aggiustata al post e corretto degli errori. Se ti piace usalo come vuoi 😄
3 mesi fa
Usui Lildaypay Scrivimi in privato (nella sezione apposita) che ti spiego 2 cose 🙂
3 mesi fa
Japan Soki Credo, anche se non ne sono sicuro, di aver scoperto l'Ecchi guardando He Is My Master.

É stato probabilmente il mio primo anime subbato!

https://www.youtube.com/watch?v=Fxvm3mZykPg
3 mesi fa
ALTRI ARTICOLI